English version
Cerca
English version
Cerca

Chi Siamo

Il 18 marzo 2019 il Sindaco Giorgio Gori, firmando la dichiarazione di Parigi, ha ufficialmente fatto aderire Bergamo alla iniziativa Fast Track Cities.

Il Comune di Bergamo, capofila di questa iniziativa, con questo atto formale, ha raccolto la collaborazione delle realtà pubbliche e private che da anni sono impegnate nella lotta all’HIV sul territorio.

A Fast Track City Bergamo aderiscono, l’ATS Bergamo, la ASST Papa Giovanni XXIII ed in considerazione della dimensione provinciale del progetto il Consiglio di Rappresentanza dei Sindaci.

Hanno inoltre aderito tutte le associazioni del Terzo settore che a vario titolo si occupano di HIV e/o popolazioni vulnerabili: Associazione Comunità Emmaus, Caritas Diocesana Bergamasca, Cooperativa L’impronta, Cooperativa Pugno Aperto, A.L.T. che gestiscono le case alloggio per persone con HIV/AIDS presenti sul territorio e alcuni servizi di prossimità, promuovono spazi di ascolto e gruppi di autoaiuto per persone HIV positive e sviluppano percorsi di sensibilizzazione, informazione e formazione nelle scuole.
L’Associazione Melarancia e l’Associazione Micaela, impegnate nel mondo della prostituzione. L’Arcigay Bergamo Cives impegnata nella diffusione dei test rapidi community-based in contesti di aggregazione e divertimento ed attiva in progetti di prevenzione. La Croce Rossa Italiana - Comitato di Bergamo con il progetto MTT che mira ad incontrare, informare e, nel caso, avviare alle cure quella fascia di popolazione più delicata (sex workers, tossicodipendenti, senza fissa dimora o migranti) che difficilmente si presterebbe ad un test HIV o HCV istituzionale. La Cooperativa di Bessimo impegnata nell’ambito delle tossicodipendenze e della riduzione del danno. È inoltre attivo un rapporto di collaborazione con l’Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo.

 
×