English version
Cerca
English version
Cerca

STIs

Clamidia

La Clamidia è una STI comune che può infettare sia la donna che l’uomo. Può causare complicazioni gravi e permanenti danneggiando il sistema riproduttivo della donna, rendendo difficile o impossibile una futura gravidanza. La Clamidia può anche causare gravidanze extrauterine (al di fuori dell’utero), fatali per il feto.

  • Come si trasmette la Clamidia?

    Puoi prendere la Clamidia facendo sesso vaginale, anale o orale con qualcuno che ha l’infezione. Se il tuo partner è un uomo, è possibile infettarsi con la clamidia anche in assenza di eiaculazione. Se hai avuto la Clamidia e l’hai curata in passato è comunque possibile la re-infezione (nuova infezione) nel caso tu faccia sesso non protetto con una persona infetta.

  • Come posso ridurre il rischio di acquisire la Clamidia?

    Se sei sessualmente attiva/o puoi prendere i seguenti accorgimenti per ridurre il rischio di prendere la Clamidia:

    • Essere in una relazione mutualmente monogama di lunga data con un partner che non ha una STI.
    • Usare un preservativo di lattice ogni volta che fai sesso.
  • Sono a rischio di prendere la Clamidia?

    Chiunque sia sessualmente attivo può prendere la Clamidia attraverso il sesso non protetto sia vaginale che anale che orale. Tuttavia le persone sessualmente attive di età più giovane sono a maggior rischio. Ciò dipende sia dai comportamenti individuali sia da ragioni biologiche più comuni tra i giovani. Gli uomini che fanno sesso con uomini sono anche loro ad alto rischio considerando che la Clamidia si può trasmettere per via orale ed anale.

  • Come faccio a sapere se ho la Clamidia?

    La maggior parte delle persone che hanno la Clamidia non hanno sintomi. Nel caso tu abbia sintomi, essi possono comparire anche dopo alcune settimane che hai fatto sesso con un partner infetto.

    Le donne con sintomi possono notare:

    • Una perdita vaginale anormale;
    • Una sensazione di bruciore durante la minzione.

    I sintomi nell’uomo includono:

    • Una perdita di muco dal pene;
    • Una sensazione di bruciore durante la minzione;
    • Gonfiore e dolore a uno o entrambi i testicoli (anche se ciò è poco comune).

    Sia gli uomini che le donne possono infettarsi a livello rettale, in caso di sesso anale ricettivo o per estensione dell’infezione da un altro sito (ad esempio la vagina). Anche se queste infezioni spesso non causano sintomi, a volte possono indurre:

    • Dolore rettale;
    • Perdite di muco;
    • Sanguinamento.

    I test di laboratorio possono individuare la Clamidia, il tuo medico può eseguire il test sia su un campione di urine sia su un tampone vaginale.

  • La Clamidia può essere curata?

    Sì, la Clamidia è curabile con le opportune medicine. È importante assumere tutti i farmaci come prescritti per eradicare l’infezione. Quando assunti propriamente, i farmaci guariscono l’infezione e riducono il rischio di complicazioni tardive.

    Una Clamidia non trattata incrementa il rischio di prendere HIV se sieronegativi e di trasmetterlo se sieropositivi.

    Le ripetute infezioni da Clamidia sono comuni. Dovresti eseguire un nuovo test circa tre mesi dopo il trattamento anche se il tuo partner è stato anche lui trattato.

×